Macerata: ucciso un cercatore di funghi

1b53929780fe4d30ed14728375e12fddTragedia in un bosco di montagna tra i centri di San Severino e di Serrapetrona, nel maceratese. Un uomo di 60 anni, che stava passeggiando alla ricerca di tartufi, è stato colpito da un colpo di fucile. Nella stessa zona era infatti  in corso una battuta di caccia al cinghiale a squadre regolarmente autorizzata. Uno dei cacciatori ha sparato all’indirizzo di un cinghiale, ma le pallottole hanno invece raggiunto Sandro Latini, dipendente dell’Asur di Macerata. Immediato l’allarme, sul posto l’elicottero dei Vigili del fuoco con un medico che si è calato con il verricello per soccorrere il ferito precipitato in una scarpata, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Il 60enne aveva subìto una lesione devastante dal proiettile ed è morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi. Il cacciatore che ha sparato è un 45enne di Tolentino: «Ho sparato al cinghiale, non mi sono accorto che dietro al cespuglio c’era una persona», ha detto ai carabinieri.

Macerata: ucciso un cercatore di funghiultima modifica: 2013-12-09T18:07:32+01:00da venetonordest
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Macerata: ucciso un cercatore di funghi

Lascia un commento