Albignasego: cane maltrattato e ucciso, poi gettato in un fosso

cvcv.JPGLo avevano trovato morto nello scorso luglio in un fosso in via Pio X ad Albigansego (PD), ucciso per le violente percosse ricevute. Un cane meticcio di media taglia aveva concluso cosi una vita fatta di maltrattamenti, segnalati anche ai vigili, ma purtroppo inutilmente. Ora sono arrivati gli esiti dell’autopsia – come riferisce il Mattino di Padova – che ha evidenziato la presenza nella cute di moltissimi parassiti, filaria, due vistose ecchimosi ad entrambi i fianchi, oltre ad aver ricevuto dei colpi in testa talmente forti da sfondargli il cranio. Quando il povero cagnolino era ancora in vita, veniva tenuto legato alla catena con un collare strettissimo, mangiava e beveva soltanto se i vicini di casa, impietositi, gli portavano qualcosa, fino al giorno del ritrovamento dentro un fosso nelle vicinanze dell’abitazione in cui viveva. Chi aveva ritrovato il corpo dell’animale, aveva fatto intervenire i veterinari dell’Usl (che ne hanno richiesto l’autopsia all’Istituto di zooprofilassi di Legnaro) e consegnato tutto il materiale ai vigili dell’Unione Pratiarcati. Incredibilmente, sembra che non ci sia ancora un nome sul responsabile delle sevizie e in quell’abitazione, sono presenti altri animali, che rischiano di fare la stessa fine del meticcio.

FOTO DAL WEB

Albignasego: cane maltrattato e ucciso, poi gettato in un fossoultima modifica: 2013-10-27T13:53:05+01:00da venetonordest
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Albignasego: cane maltrattato e ucciso, poi gettato in un fosso

Lascia un commento