San Sebastian, altra città spagnola vuol dire addio a corride

sd3.jpgDopo Barcellona anche San Sebastian, nei Paesi Baschi, si prepara a dire addio alle corride. “Ad oggi non si contempla in assoluto alcun nuovo accordo con imprese taurine per la Semana Grande dell’anno prossimo”, ha dichiarato oggi ai media il sindaco Juan Karlos Izagirre, della formazione indipendentista Bildu. La Semana Grande, in basco Aste Nagusia, sono le principali feste locali che si svolgono ogni anno dall’11 al 18 agosto. Il governo municipale di Bildu “condivide al cento per cento il discorso antitaurino, secondo cui la sofferenza dell’animale non deve diventare uno spettacolo pubblico”, ha assicurato Izaguirre. Ed ha sostenuto che “il dibattito ‘tori si o no’ è arricchente e positivo”, sottolineando che “le corride non sono la spina dorsale” della Semana Grande di San Sebastian, come confermano “i dati sulle entrate alla fiera taurina di quest’anno”. Nel tracciare un bilancio dell’ultima manifestazione, sia il Partito socialista (Pse) che il Partito Popolare (PP) hanno reclamato di non sopprimere le corride; mentre il Partito Nazionalista Basco (Pnv) ha esortato a focalizzare il dibattito in termini di rendimento economico per la città. Dal 1 gennaio scorso è in vigore il divieto delle corride in Catalogna, approvato dal Parlamento catalano su iniziativa di legge popolare promossa dalla piattaforma Prou (Basta!). Dal 1991 un’analoga messa al bando dei combattimenti con gli animali è vigente alle Canarie.

Fonte: ANSAmed

San Sebastian, altra città spagnola vuol dire addio a corrideultima modifica: 2012-09-05T16:27:02+02:00da venetonordest
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento