Re Juan Carlos va a caccia: cade e si frattura un’anca

jhg.jpgPaura a Madrid per Juan Carlos, operato d’urgenza all’anca dopo essersi fratturato un’anca durante un safari di caccia ad elefanti nel corso di una visita privata in Botswana. Ma sul web scoppia la polemica non solo tra gli animalisti, ma anche da chi critica i costosi safari nel terzo mondo in tempi di crisi economica. Questa volta la sua passione gli è costata cara. I giornali spagnoli per primi ne danno notizia, tra cui El Pais: “Con un volo d’urgenza il sovrano è stata rimpatriato in Spagna dove è stato operato nella notte da Angel Vilamor, lo stesso chirurgo che in passato lo aveva operato al ginocchio e al piede. Rimarrà ricoverato all’Usp Hospital San Jose’ della capitale per una decina di giorni e il periodo di convalescenza sara’ complessivamente di circa due mesi”. Cacciare un elefante in Botswana costa da un minimo di 10 mila euro a un massimo di 30 mila. Tutto dipende da quante persone prendono parte al safari di caccia e quanti animali vengono abbattuti. Il Botswana e’ uno dei pochissimi Paesi africani che ancora permette la caccia al piu’ grande mammifero erbivoro del pianeta. Alcuni anni fa scoppiò un’altra polemica per un safari in terra russa, dove un’orso totalmente ubriaco venne abbattuto solo per compiacere il sovrano. Nei giorni scorsi il nipotino 13enne di Re Juan Carlos, Felipe Juan Froilan de Todos los Santos de Marichalar y Borbon, figlio dell’infanta Elena, si e’ sparato involontariamente su un piede con un’arma di piccolo calibro. L’episodio ha fatto riaffiorare il dramma del 1956, dove lo stesso Juan Carlos, che aveva 18 anni, colpì mortalmente il fratello Alfonso di 14 anni. Sarà un “vizio” di famiglia? 

Foto da: periodistadigital.com

Re Juan Carlos va a caccia: cade e si frattura un’ancaultima modifica: 2012-04-14T21:02:00+02:00da venetonordest
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento