Sciacca: gettò il suo cane dal balcone: donna condannata (?!)

cee.jpgNel novembre del 2009, una quarantenne di Sciacca, dopo una lite familiare, in preda alla rabbia gettò il suo cagnolino di piccola taglia (un incrocio tra un bolognese e maltese) dal terzo piano di una palazzina nel quartiere Perriera. In quella caduta riportò un trauma neurologico e fratture alle zampe. Come riporta “LaSicilia”, la vicenda finì nell’aula giudiziaria del Tribunale di Sciacca, con l’accusa di maltrattamento di animali per Rosalia Caruso. La donna ha patteggiato una pena di 6 mila euro (pena sospesa). Il giudice Paolo Gabriele Bono ha subordinato tale beneficio alla prestazione di attività lavorativa non retribuita presso il Comune di Sciacca, con lavori di manutenzione a cura del patrimonio pubblico, comprese ville e giardini, per un periodo di 24 giorni. La Caruso è stata condannata anche al pagamento del risarcimento del danno alla parte civile Anpana pari a 375,75 euro. L‘avvocato difensore della donna, Mauro Tirnetta, dichiara che la sua assistita ha riconosciuto che si è trattato di un gesto deprecabile, frutto di un attimo di follia per motivi personali. Ha ammesso il fatto con immediatezza e il giudice ha accolto la nostra richiesta di patteggiamento. La notizia di questa vicenda, venne ripresa dalla stampa con tanto di foto del povero cagnolino con tutte le zampette ingessate ricoverato dal veterinario. Ma una donna, l‘avvocato Lia Farina, che rimase colpita dalla sua storia, decise di prenderlo in affidamento. Ribattezzato “Nico”, è con lei da circa 2 anni, racconta che è un cagnetto dolcissimo ma anche molto pauroso. Ha subito oltre che traumi fisici (le zampe sono rimaste storte) anche traumi psicologici, diffida sempre da chi gli si avvicina. 

(Foto:agrigentoflash)

Sciacca: gettò il suo cane dal balcone: donna condannata (?!)ultima modifica: 2012-01-31T01:47:00+01:00da venetonordest
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Sciacca: gettò il suo cane dal balcone: donna condannata (?!)

Lascia un commento