Cassazione: usare il collare elettrico è maltrattamento

76hLa Cassazione ha ribadito e sancito che addestrare un cane con il collare elettrico è maltrattamento, è infierire inutili sofferenze all’animale. L’alta corte ha infatti confermato la condanna per maltrattamento di un anno fa emessa dal Tribunale di Trento nei confronti del proprietario di un cane da caccia, un segugio italiano. La sentenza è la 50491 depositata il 29 novembre 2016.

“E’ un segnale necessario – commenta Piera Rosati, presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – la legge deve bandire dal commercio e dalla vendita gli strumenti che vengono chiaramente acquistati non come soprammobili ma come strumento che infligge inutili dolori con scosse elettriche che colpiscono il cane fisicamente e che producono anche danni irreparabili sulla sua sfera psichica”.

Di più. “E’ ora di spiegare ai cacciatori, che sono i principali fruitori di questo metodo violento di addestramento punito anche col carcere, giusto per inquadrare la gravità del reato che si consuma, che da decenni esistono metodi di addestramento del cane di maggiore efficacia nel rispetto del benessere dell’animale, metodi dolci, che agiscono sulla sfera della relazione. Bastonare un cane con l’elettricità appartiene alla credulità popolare, è una pratica che nasce alla scuola dall’ignoranza. L’obbedienza si costruisce attraverso un lavoro lungo e costante, di educazione rispettosa, fatta di rinforzi positivi, senza scorciatoie violente che non portano neppure all’apprendimento del comando. Considerare il collare elettrico strumento educativo per estinguere un comportamento non desiderato del cane, è come credere nella stregoneria”.

Fonte: legadelcane.org – Foto: improntaunika.it

Alessandria: Guardie Zoofile sequestrano collare elettrico

gf5Nei giorni scorsi le Guardie Zoofile dell’Enpa di Acqui Terme (Alessandria) hanno sequestrato un collare elettrico indossato da un segugio. Sfuggito al controllo del suo proprietario, l’animale era scappato da un campo di addestramento cani; a trovarlo sono stati gli addetti del canile municipale. La permanenza del 4 zampe nella struttura è durata poco, poiché è stato rintracciato dal suo proprietario e riportato “a casa”.

«I collari elettrici di solito vengono usati in occasione delle battute al cinghiale oppure durante l’addestramento dei cani da caccia per indurli all’obbedienza – spiegano le Guardie dell’Enpa di Acqui Terme -. Ovviamente si tratta di dispositivi molto pericolosi che possono causare anche gravi lesioni. Non è dunque un caso se il segugio, alla vista del suo proprietario, invece di salutarlo scodinzolando abbia manifestato un atteggiamento di paura.»

Nei giorni a venire, le Guardie Zoofile Enpa prevedono di intensificare i controlli per scoraggiare l’utilizzo di questi dispositivi, strumenti di coercizione barbari e crudeli.

Foto dal web
Enpa.it

Cani con collare elettrico: intervengono Guardie Zoofile e Carabinieri

animali,collare elettrico,collari elettrici,news animaliste,Gian Lorenzo TermaniniA Voltri, in provincia di Genova, le Guardie Zoofile insieme al nucleo radiomobile dei carabinieri di Arenzano, in un’abitazione si sono trovati di fronte ad una scena che li ha lasciati a bocca aperta: cani con il collare elettrico al collo, cosi appena abbaiano il collare emette una scarica elettrica. Ora, i quattro setter (due trovati con il collare elettrico attivato) sono al canile di Sestri Ponente, in attesa della decisione del magistrato.

Gian Lorenzo Termanini,capo nucleo Guardie Zoofile Ambientali racconta su “La Repubblica di Genova”: siamo intervenuti perché i vicini sentivano i guaiti e i lamenti dei cani. Ho eseguito un sequestro penale perché i collari elettrici sono vietati dalla legge. Si tratta di maltrattamento di animali sanzionato dall’articolo 544 ter del codice penale: va a finire con la reclusione o, più spesso, con una multa da 3mila a 15 mila euro.

Il collare elettrico in Italia è vietato, ma in molti siti web viene ancora proposto come un rimedio contro l’abbaio o usato talvolta per  l’addestramento di cani da caccia.

foto dal web